Storia, scuola e società. "Lo specchio di carta" a Scicli

Scritto da
Sicilia
|
Ottobre 18, 2014
“Lo specchio di carta: libri e quaderni scolastici dalla Grande Guerra alla Prima Repubblica”. E' spaccato sociale della comunità locale, dalla Grande Guerra alla nascita della Prima Repubblica, in mostra a Palazzo Busacca dal 25 ottobre al 30 novembre. Attraverso libri e quaderni scolastici del periodo tra la Grande Guerra e la Prima Repubblica, la mostra presenta parte del ricco apparato di conoscenze storiche, sociali e culturali che ha formato innumerevoli generazioni in un ampio periodo del Novecento. Ma libri e scuola non sono solo lo specchio della società in cui essi nascono; essi rappresentano anche gli strumenti impiegati dal potere per forgiare e indirizzare la formazione delle giovani menti. La mostra enuclea, quindi, il caso esemplare della Grande Guerra così come è stata narrata dai testi scolastici nei diversi periodi storici. Miti ed eroi, ma anche vittorie e sconfitte sono, volta per volta, enfatizzati o nascosti secondo l’uso più appropriato e più consono agli obiettivi posti dal potere in corso. Strumento di persuasione e di manipolazione delle coscienze, lo studio della storia diventa, così, elemento essenziale con il quale il potere si presenta e si confronta con le giovani generazioni. Saranno in mostra testi scolastici, quaderni appartenuti a diverse generazioni di scolari, pagelle scolastiche e fotografie di scolaresche, manoscritti inediti di poesie e diari di guerra, giocattoli, abiti e riviste, utili per aiutare il visitatore a contestualizzare le diverse epoche di riferimento. La mostra potrà essere visitata tutti i giorni: da lunedì a mercoledì dalle ore 10,00 alle ore 13,00; da giovedì a domenica dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 alle ore 19,30. Con Scicli Albergo Diffuso e Scicli Ospitalità Diffusa vantaggiose offerte di soggiorno in centro storico per viaggi culturali d'autunno.

dove soggiornare