Il 26 aprile 2015 la festa di San Giorgio a Modica

Scritto da
Anonimo
|
Aprile 23, 2015
Modica è già una bellezza ma i viaggiatori che si trovano a visitarla domenica 26 aprile si troveranno immersi in una delle feste più belle della città e della Sicilia e, cioè, quella di San Giorgio Martire. I festeggiamenti sono uno spettacolo davvero imperdibile, dove una miriade di gente, devoti e non, si riversa sulle gradinate dell' omonima chiesa: una festa fatta di colori, folklore e religiosità, caratterizzata dall'attaccamento dei cosiddetti “Sangiorgiari” con la loro maglietta rossa, simbolo del martirio, che portano a spalla il santo per le vie della città in festa fino a tarda notte. La festa di San Giorgio affonda le sue origini nel territorio di Modica da quando, nel 1090, in seguito alla vittoria di Ruggero I d’Altavilla nella battaglia di Cerami contro i musulmani. L'evento fece nascere una forte devozione per il Santo tanto da suscitare un vero sentimento di adorazione. San Giorgio fu scelto come Patrono della Città insieme a San Pietro e titolare dell' omonima matrice. La domenica pomeriggio, alle 16.30, l'uscita del simulacro salutato dai tradizionali “nzareddi” e fuochi d'artificio, ha un elemento particolare: il santo, infatti, viene fatto procedere a passo veloce con alcuni sprazzi in cui viene fatto correre simulando il galoppo del cavallo. La festa di San Giorgio è un’esperienza da non perdere, capace di far assaporare ai viaggiatori il tratto originale della Sicilia più autentica.

dove soggiornare