Ragusa

Ragusa

Ragusa
la Sicilia bianca, dolce come il miele

Ragusa ha antiche origini, con tracce di nuclei abitativi che risalgono alla preistoria, sorgeva su una collina in posizione strategica circondata e difesa dagli altopiani iblei, arroccata sulla roccia con pianta medievale dominata da un castello fino al disastroso terremoto del 1693. Successivamente una parte della città si spostò nella contrada Prato in cui sorse Ragusa e la sua nuova pianta, la parte vecchia.

Ragusa Ibla, venne ricostruita dopo il terremoto ma non ebbe molto spazio per espandersi, le due parti sono state collegate da ben 242 scalini che regalano scorci panoramici e splendide viste sulle due parti della città.

Tanti gli aspetti che la caratterizzano: città Barocca, ricca di monumenti UNESCO, ben 18 sono patrimonio dell’umanità; città dei tre ponti; la città di Montalbano; la città del Ragusano DOP, un formaggio tipico locale preparato nelle masserie solo con latte di mucca modicana, assieme alle tipiche “scacce” e al pane “cunzatu”.

La méta non è solo un luogo, ma è ciò che proviamo
Ecco alcune delle esperienze da non perdere
News per Viaggiatori
Tutti gli appuntamenti da non perdere a Ragusa

Da domenica 20 maggio iniziano i festeggiamenti dedicati a  San Giorgio.

Quest'anno sulla #scalinata del #DuomodiSanGiorgio #MatteoTarasco metterà in scena la #tragedia di #Euripide #leTroiane. 

Ragusa 21 aprile alle 18 presso la Civica Raccolta “Carmelo Cappello” di Palazzo Zacco sarà  inaugurata la rassegna Atemporale di Franco Fratantoni

E' iniziata ieri la manifestazione 

Domenica di Pasqua alle ore 19.00 presso La Chiesa di Sant'Agata all'interno del Giardino Ibleo a Ragusa Ibla è previsto il