Rossella Scollo e La Dolcissima

La Dolcissima è una mandorla pregiata che cresce solo a Monterosso Almo
La Dolcissima
è la mandorla di Monterosso Almo, asciugata al sole e raccolta come si faceva un tempo: a mano, una per una.
Confezionate sottovuoto
per mantenerne intatte le caratteristiche
sono disponibili anche nel Welcome Point

La mandorla di Monterosso Almo si caratterizza per la sua dolcezza e ricchezza di oli. Eccellente per l’uso in pasticceria, come farina per biscotti, torroni, gelati e granite. Da qui il nome “La Dolcissima”.

Il mandorleto, ereditato dal nonno Mariano, si affaccia sull’incantevole vallata dell’Alia, zona rupestre dalla bellezza tipica. Gli alberi sono stati piantati secondo metodi tradizionali che prevedono l’innesto della varietà “cuore” su piante selvatiche (amare) locali, ad un'altitudine di quasi 700 metri dal livello del mare e a ridosso del monte Lauro – un vulcano non più attivo. Ciò contribuisce a mantenere intatte tutte le proprietà organolettiche del frutto e a fare della “dolcissima” un prodotto dalla bontà unica.

La raccolta avviene, di solito, nella seconda decade di Settembre con metodi tradizionali: mani e bastone. A smallatura fatta, le mandorle vengono fatte asciugare esclusivamente al sole, poi schiacciate e separate dal guscio. Infine vengono messe sottovuoto per garantirne una più lunga conservazione.

Ogni seme de “ La Dolcissima” – proprio perché si tratta di una mandorla ricca di oli ha molteplici benefici per la salute rispetto alla mandorla commerciale.

Preziosa fonte di energia, contiene una più alta quantità di acidi grassi insaturi (che aiutano a ridurre il colesterolo cattivo) e antiossidanti naturali, come i polifenoli (che aiutano a mantenere il benessere cellulare), oltre a tanti sali minerali, come magnesio, ferro e potassio. Questi benefici si trovano proprio nella buccia ed è per questo che si consiglia di mangiarla al naturale.

Indirizzo

Piazza San Giovanni
97010 Monterosso Almo RG
Italia

Rossella Scollo e La Dolcissima

Potrebbe Interessarti