Sole, mare e relax: benvenuti a Donnalucata!

Scritto da
Sicilia
|
Aprile 19, 2018

Cerchi la meta per la tua prossima vacanza a mare? Sole, mare e relax: Donnalucata può offrirti tutto ciò! Questo grazioso borgo di pescatori che vanta una storia millenaria (i primi insediamenti umani risalgono all'età greca), oggi è diventato meta ambita di molti turisti provenienti da ogni angolo di Italia e non solo. E' una frazione del comune di Scicli, gioiello barocco che dal 2002 è entrato a far parte del Patrimonio UNESCO ed è vicina alle altre località balneari della costa della provincia di Ragusa, quali Cava d'Aliga, Sampieri, Punta Secca, Playa Grande e Marina di Ragusa, solo per citarne alcune.

Conosciuta oggi più come la Marinella di Montalbano, il lungomare di Via Marina dove il Commissario più famoso d'Italia si trova spesso a gravitare, Donnalucata, nel corso dei secoli ha subito l'influenza delle dominazioni saracene, normanne e arabe e forse da quest'ultima deriva il suo nome di "Ain-lu Kat" che significa letteralmente fonte delle ore. Tale nome è stato attribuito da un cartografo arabo in una relazione inviata al sultano Saladino, a seguito della visione di una sorgente d'acqua che sgorgava cinque volte al giorno, a ore precise coincidenti con le ore della loro preghiera.

Questo grazioso borgo che si affaccia sul mare cristallino è lambito da due bellissime spiagge dalla sabbia fine e dorata, quella di Ponente e quella di Micenci, proprio da quest'ultima si apre un arenile lungo 6 km, che arriva fino a Cava d'Aliga, altra frazione di Scicli.

Interessante è il Santuario della regina guerriera, la Madonna delle Milizie, eretto in segno di ringraziamento per essere corsa in aiuto dei Cristiani su un cavallo bianco durante la battaglia contro i Mori dell'emiro Bell Khan: la leggenda narra che vi sia custodita la pietra con l'impronta della Signora.

Fra le costruzioni, realizzate nell'800 e sopravvissute ai segni del tempo, sono da segnalare la Villa Penna e il Palazzo Mormino che si fa notare per il suo stile neogotico e le sue facciate di un colore rosso acceso.

Caratteristica della vita del borgo che presenta un atmosfera di fascino, è la presenza deii pescatori che tutte le mattine escono con le loro barche e rientrano per approdare al molo, dove sui banchi del mercato viene venduto dell'ottimo pesce fresco.

A Donnalucata non manca il folklore e la tradizione: da anni, infatti, si celebrano due ricorrenze, la Cavalcata di San Giuseppe a marzo, dedicata al suo patrono, con la tradizionale sfilata dei cavalli bardati con bellissimi manti di violacciocche creati da appassionati cultori di tale tradizione e la Sagra della Seppia a febbraio, dove viene cucinato questo prodotto del nostro mare nel rispetto delle tradizionali ricette dei marinai.

Sono molti i residenti delle aree limitrofe che si trasferiscono a Donnalucata durante i mesi estivi e i turisti che, anch'essi, apprezzano la tranquillità di questo piccolo centro a portata di tutti i servizi essenziali. Non mancano infatti trattorie, bar, buonissime gelaterie, case e appartamenti per godersi il refrigerio del mare e il calore del sole.

Clicca qui e prenota la casa per la tua vacanza al mare!

 

 

dove soggiornare