Gli ulivi saraceni e l'olio dop di Chiaramonte

Scritto da
Vincenzo B
|
Marzo 7, 2018

News

E' un legame secolare, con profonde e robuste radici ben salde alla terra, quello che unisce Chiaramonte Gulfi e l'olio d'oliva. Connubio d'amore, tradizione, sapore e passione, protagonista della Primavera Diffusa il 23, 24 e 25 Marzo, a Chiaramonte.

L'invito parte dal Welcome Point ed è rivolto ai residenti del borgo, grandi e piccini, e a tutti i viaggiatori che intendono conoscere e celebrare secoli di storia e di sapore. 

Cosa c'è di più buono del pane caldo quando incontra l'olio extravergine di oliva appena spremuto? 

L'olio extravergine d'oliva appartiene al patrimonio tipicamente mediterraneo e quella dei frantoi è una lunga tradizione basata sugli antichi metodi di produzione di un olio, oggi DOP, di altissima qualità, ottenuto dalla semplice spremitura a freddo delle olive, senza metodi di raffinazione. Gli oleifici a Chiaramonte sono vere e proprie istituzioni a conduzione familiare, tramandate da generazione in generazione, ambasciatori nel mondo di un prodotto d'eccellenza. Tra questi Frantoi Cutrera Oleificio Gulino.

Non perdere l'occasione di visitarli grazie all'evento Primavera Diffusa di Sicilia Ospitalità Diffusa. Chiama Giovanni (+39 331.4097848), prenota la tua visita e il tuo soggiorno.  

Gli ulivi saraceni di Chiaramonte Gulfi, piantati secoli fa dagli arabi in tutto il territorio ibleo, sono esseri viventi longevi, sopravvissuti a intemperie, sofferenze, calamità e vicende storiche. Sono testimoni silenziosi del passaggio della storia, delle epoche, delle civiltà: è infatti nel silenzio che si ascolta il loro racconto, depositato nelle barocche forme dei rami e nei tronchi contorti dal diametro di oltre 5 metri. 

dove soggiornare