Alla scoperta del Giardino Ibleo e Trittico di Pietro Novelli per la Primavera Diffusa a Ragusa

Scritto da
Barbara L
|
Marzo 20, 2018

Eventi
News

Il Giardino Ibleo sorge su uno sperone di roccia che si affaccia sulla vallata dell'Irminio,  in fondo alla collina sulla quale fu costruita Ragusa Ibla. Fu costruito nel 1858 grazie all’iniziativa di tre facoltosi cittadini Iblei a cui si aggiunsero quasi tutti i cittadini iblei che vollero partecipare alla fondazione di questo spazio verde. L’area giunse all’aspetto attuale intorno al 1930, offrendo quel balcone panoramico sulle attrattive paesaggistiche della valle del fiume Irminio che è oggi. Presenta una forma piuttosto regolare costituita da una grande L,  l'ingresso è costituito da un magnifico viale fiancheggiato da numerose palme,  è adornato con panchine ben scolpite, colonne con vasi in pietra scolpiti in forme diverse e una elegante balconata con recinzione in calcare. Imponente al centro della villa il monumento ai caduti della grande guerra. All'interno si trovano la chiesa di San Vincenzo Ferreri, la chiesa di San Giacomo e la chiesa di Sant'Agata e vicino al giardino, si trovano pure gli scavi archeologici di Ragusa Ibla.

Annesso alla Chiesa di Sant'Agata  si trova l'Antico Convento dei Cappuccini costruito nei primi  anni del 1600, adesso restaurato e riadattato ad hotel, ristorante e scuola professionale di Enogastronomia Mediterranea.

La chiesa  conserva il Trittico di Pietro Novelli,  della scuola del Caravaggio, una delle tele più belle e interessanti che si trovano in zona.

Domenica 25 marzo alle ore 11.00 all'ingresso del Giardino per la Primavera Diffusa si farà una passeggiata fino a raggiungere il Convento e la Chiesa di Sant'Agata -
Evento solo su prenotazione entro sabato 24 marzo ore 13,00 scrivendo a ragusaospitalitadiffusa@gmail.com  

dove soggiornare