SCICLI, I PRESEPI NEL PRESEPE

Scritto da
Sicilia
|
Dicembre 19, 2014
Ancora più ricca la Via dei Presepi a Scicli. Come ogni anno, le case e le vie del città si vestono di Natale con l’allestimento dei presepi dei privati e delle parrocchie lungo la cosiddetta “Via dei Presepi”. Un suggestivo percorso che si snoda fra case private e parrocchie del centro storico regalando ai visitatori diversi aspetti della natività, liberamente modellata dai vari autori, tutti semplici appassionati di questa antica tradizione cristiana che riesce sempre a fare brillare gli occhi di adulti e bambini. Quest’anno la passeggiata sarà arricchita dal presepe di cartapesta della famiglia Savà-Zarbi. La Via parte dalla Cava di Santa Maria la Nova e, precisamente, dal Presepe in Grotta della Famiglia Marinero che si trova nella stupenda Grotta delle Cento Scale, un antico passaggio che dalla sommità del colle conduce ad una sorgente d’acqua dolce (ancora oggi presente) di primaria necessità in caso di assedio nemico. Un rapido sguardo ai presepi delle chiese di Santa Maria la Nova e del Carmine per poi dirigersi verso Palazzo Penna dove la Baronessa Adalgisa Penna vi farà vedere e illustrerà il suo presepe casalingo fatto di preziosi pezzi a grandezza naturale di cui i più antichi risalgono alla seconda metà dell’ottocento. Da Palazzo Penna, si prosegue poi per la Chiesa di San Bartolomeo dove si può ammirare uno dei più bei presepi di Sicilia: quello settecentesco (1773-1775) dello scultore napoletano Pietro Padula. Dalla chiesa ci si inoltra verso la cava di San Bartolomeo e, dopo la graziosa realizzazione del Sig. Carmelo Pisani nella sede della Pro Loco, si arriva alla sua fine dove la chiesa rupestre della Madonna di Piedigrotta ospita un piccolo presepe reso suggestivo dall’atmosfera del piccolo edificio scavato nella roccia. Da lì, si torna indietro e dopo aver visitato il presepe delle Chiesa Madre, si imbocca la piccola e suggestiva Via Parini dove la famiglia Caruso, nel garage della sua abitazione, ha allestito uno splendido presepe realizzato con statuette di terracotta di Caltagirone e dotato di effetti visivi e sonori. Nell’esposizione anche una serie di natività delle varie parti del mondo. A chiudere la Via dei Presepi, è in Via Tasca la novità del presepe di cartapesta della famiglia Savà-Zarbi. Lungo la Via dei Presepi, nei quartieri storici della città, le case e le camere di Scicli Albergo Diffuso e Scicli Ospitalità Diffusa per immergerti nella tradizione. Richiedi disponibilità!

dove soggiornare