Sabato 19 dicembre è giorno di eventi a Scicli

Scritto da
Sicilia
|
Dicembre 17, 2015
Sarà un sabato di grandi eventi il prossimo 19 dicembre a Scicli, all’insegna dell’arte e della musica di qualità, come di consuetudine per la cittadina iblea. Tre sono i vernissage di mostre d’arte contemporanea, ad affermare il primato di Scicli sulla scena italiana. Si comincia alle 18.30 dove presso le Gallerie Quam in Via Francesco Mormino Penna, le quadrerie dell’ex monastero seicentesco di Santa Chiara, ci sarà l’opening della mostra Flyby, una monografica dell’autore astrattista catanese, ma componente del Gruppo di Scicli, Piero Zuccaro, a cura del critico e curatore Marco Meneguzzo che propone le creazioni più recenti di Zuccaro e, in anteprima, i lavori dell’inedito ciclo Architettura. Flyby resterà aperta fino al 24 gennaio 2016. Alle 19.00, sempre in Via Francesco Mormino Penna ma presso la sede del Movimento Culturale Vitaliano Brancati, sarà inaugurata l’esposizione natalizia Cartoline da Scicli, i ritratti di ventisette artisti su Scicli, effigi di questo paese così amato e così visitato. La collettiva è un omaggio artistico affettuoso, estetico, ironico, nostalgico a Scicli, presentato nelle accattivanti e canoniche dimensioni della cartolina, tredici centimetri d’altezza e diciotto di base, proprio a conservarne l’idea anche in quadri che, a dispetto del piccolissimo formato, per linguaggio e maturità di stile, vanno accolte come opere compiute. Sempre alle 19.00 ma stavolta presso il Museo del Campanile di Santa Maria La Nova, si inaugura KÓSMOS, un nuovo progetto ch mette al confronto la dimensione del sakros e le sperimentazioni dell'arte contemporanea e conferma la collaborazione fra tre realtà culturali della città di Scicli: l’indipendente Site Specific, la Cooperativa Triskele e l'Associazione Culturale Nessuno Escluso. Il Museo del Campanile diventa così protagonista di una singolare performance culturale, un progetto artistico che coinvolge il pubblico in un viaggio ascensionale alla scoperta di opere d'arte sacra in dialogo e relazione con opere d'arte contemporanea. KÓSMOS intende essere un impulso per risvegliare la curiosità e invogliare ad una maggiore attenzione per l'arte, non solamente verso le sublimi opere del passato, ma soprattutto far fiorire nell'uomo contemporaneo l'interesse per le nuove espressioni che abitano il presente. Dall’arte si passa alla musica alle ore 20.00, quando alla Casa delle Culture in Corso Mazzini si terrà il concerto di musica barocca in collaborazione con il Collegium Musicum di Catania. L’ensemble, formato da musicisti che suonano su copie di strumenti storici importanti pagine della letteratura classica e barocca, vuole riportare lo spirito che per secoli ha spinto una parte della società ad avvicinarsi a questa forma di svago, con particolare attenzione al XVIII secolo.

dove soggiornare